L’Antece e la località del Castrum, situati a 1125 mt. di altezza, occupavano un posto significativo nell’antica Lucania. Infatti, l’Alburno era Dio e monte sacro della Lucania. L’Antece costituiva la divinità dell’Alburno. Questa località, dunque, era per così dire speciale soprattutto per il fatto che aveva la possibilità di parlare al mondo, in quanto tutti quelli che si recavano in Lucania erano obbligati a salirvi per adorarlo. A lui veniva chiesto spesso una profezia, un auspicio, ed era naturalmente oggetto di ringraziamento e di rito propiziatorio. A lui venivano sacrificati animali e forse anche bambini.

PER SAPERNE DI PIU' CLICCA SUL LINK
link 1 -